Salutiamo la stagione 2018-19, pronti per le nuove sfide

PRIMA DIVISIONE (F)

Prima Divisione Femminile

Partiamo dall’analisi della stagione della nostra prima squadra, nelle parole di Dario Sbalzarini, allenatore nonché direttore tecnico della società.

La tecnica. “Dal punto di vista tecnico, la fase di ricezione ha fatto sicuramente la differenza, la difesa è andata molto bene, anche se con qualche lacuna in zona 1; bene anche la gestione dell’attacco: pochi gli sprechi. La stagione si è conclusa in crescendo, si è valorizzato in generale il lavoro di gestione dell’errore. Con il cambio di allenatore si dovrà lavorare molto sulle situazioni di gioco, mentre i nuovi innesti dovranno lavorare molto a livello individuale.”

Il gruppo. “Nella prima parte della stagione ci sono state delle incomprensioni con lo staff, ma una volta superate la squadra è riuscita a raggiungere risultati importanti. Il gruppo ha lavorato bene nel complesso, resta un po’ di rammarico per le occasioni in cui è mancata quella concentrazione e attenzione ai dettagli che avrebbe potuto regalare uno storico accesso ai play-off per la serie D. Sicuramente nella prossima stagione sarà importante valorizzare i nuovi innesti e soprattutto trovare nuovi equilibri.”

Le aspettative. “Come Direttore Tecnico mi aspetto che il cambio dello staff e l’innesto di molte giovani porti quell’entusiasmo e quella ventata di freschezza che la squadra aveva bisogno. Si lavorerà in modo diverso, probabilmente ci saranno degli assestamenti, ma mi auguro che in un paio di anni si riesca a puntare in alto.”

UNDER 16 (F)

Under 16 Femminile

Passiamo la parola a Luigi Dongiacomo, al suo primo anno nella nostra società con le ragazze dell’under16.

Buona la prima. “Facendo un bilancio del mio primo anno alla guida tecnica del gruppo Under16 femminile posso affermare tranquillamente che è stato molto positivo e costruttivo per tutte le componenti. Nella prima parte della stagione, abbiamo partecipato al torneo invernale Volley Cup, vincendo 9 partite su 10 e arrivando terzi dopo la final four; nella seconda parte, invece, abbiamo deciso di partecipare per la prima volta al campionato FIPAV , incontrando importanti squadre di Milano e provincia.
Questo campionato ci è servito molto per misurare il nostro livello tecnico e capire cosa migliorare e su cosa lavorare in palestra. Infine la stagione si è chiusa con il torneo di Gaggiano, che ci ha visto ottenere il secondo posto.”

La soddisfazione. “Sono molto contento, perché si è creato un gruppo di amiche, dentro e fuori al campo – dettaglio molto importante per uno sport di squadra come il nostro. Anche tra me, le ragazze ed i loro genitori, si è creata la giusta amalgama, che ci ha permesso di operare in totale serenità, mettendo al primo posto la crescita delle ragazze, come atlete e come persone.”

Il futuro. “Abbiamo lavorato su tutti i fondamentali e il prossimo anno bisognerà sicuramente continuare questo lavoro, partendo dalla fase di ricezione e soprattutto di difesa, che è la base per poter attaccare e creare  il gioco di una squadra di pallavolo. Dalla prossima stagione sportiva mi aspetto di continuare quanto di buono è stato fatto quest’anno e di consolidare ancora di più il gruppo, in modo da poter avere altre soddisfazioni in ambito sportivo.”

UNDER 13 (F)

Under 13 Femminile

Per il commento della stagione delle nostre Under13 dobbiamo tornare dal Direttore Tecnico, Dario Sbalzarini, che per il secondo anno ha allenato anche le giovanili.

Buoni risultati. “Il gruppo partiva con gravi carenze tecniche che sono state in parte colmate, soprattutto sul bagher e il palleggio. Abbiamo lavorato molto anche sul movimento e lo sviluppo del gioco, con risultati ottimi a livello di coesione del gruppo e di strutturazione del gioco. L’anno prossimo bisognerà consolidare soprattutto la fase di ricezione.”

Avanti così. “La maturazione a livello sportivo è stato il risultato più importante: le ragazze hanno seguito con attenzione tutto l’anno, solo procedendo su questa strada può essere il presupposto per la crescita tecnica.”

Le prospettive. “Dalla prossima stagione mi aspetto grandi miglioramenti: la società sta investendo molto su questo gruppo a livello di strutture e di staff, il materiale umano è buono e con lo staff di qualità a disposizione si dovrà fare bene. L’obiettivo è quello di riuscire a confrontarsi al pari delle migliori realtà del territorio.”

UNDER 12 (F)

Under 12 Femminile

Anche le piccole dell’Under12 quest’anno sono state guidate da una new entry dello staff tecnico della Pallavolo Trezzano, Ottavio Maioli. A lui il commento della sua prima stagione in società.

Affiatamento con lo staff. “Per me era la prima stagione a Trezzano e con i componenti della società mi sono trovato molto bene. Lo stesso devo dire di Walter, che mi ha aiutato a gestire la squadra.”

In crescendo. “La stagione è partita con alcune difficoltà, in quanto le ragazze non erano abituate a venire in palestra per allenarsi in modo serio e impegnativo. Per loro il tempo trascorso in palestra rappresentava un momento di svago e, per uno come me che vuole sempre impegno e serietà in palestra, è stato difficile accettare in comportamento del genere. Poi pian piano abbiamo trovato un quadra, e anche con l’aiuto della società ci siamo venuti in contro e siamo andati avanti ottenendo anche qualche risultato – a mio avviso pochi per quello che invece si poteva fare.”

La mentalità. “La prossima stagione allenerò le bimbe in arrivo dal Mini Volley, l’anno scorso allenate da Walter. Essendo cresciute nel nostro vivaio, dovrebbero avere già recepito il modo di lavorare della società, quindi sono fiducioso che riusciremo a fare un buon lavoro e a migliorare quanto fatto nella stagione passata.”

MINI VOLLEY – PRIMO VOLLEY

Mini Volley

Quest’anno le nostre atlete più piccole di Mini e Primo Volley sono state affidate al nostro Walter Carriello. Leggiamo com’è andata.

Le basi. “Inutile dire che con entrambe le squadre abbiamo lavorato un po’ su tutti i fondamentali, su palleggio, bagher e battuta principalmente, mentre verso fine anno con il Mini Volley abbiamo approcciato anche l’attacco. Facendo un bilancio, il fondamentale su cui le bambine sono andate meglio è il bagher.”

Il gruppo. “Entrambi i gruppi si sono dimostrati molto coesi, con le bambine che hanno instaurato delle amicizie reciproche che hanno permesso di lavorare al meglio durante la stagione. Ottimo anche l’aspetto comportamentale, su cui non c’è nulla da dire.”

Primo Volley

La crescita. “Le bambine del Mini Volley hanno seguito un buon percorso di crescita, che le ha portate dallo smarrimento in campo nei primi concentramenti a un’idea di gioco maggiormente sviluppata negli ultimi, quando hanno cominciato a passarsi la palla in maniera più continuativa. Il prossimo anno bisognerà continuare su questa strada, aumentando la parte di lavoro dove le bambine staranno in campo. Anche con il Primo Volley bisognerà consolidare il lavoro svolto nella passata stagione, con l’obiettivo di aumentare le capacità sia motorie che tecniche dei fondamentali principali, oltre che a migliorare la qualità di gioco nei concentramenti.”

MISTA BASE

X-Team

Discorso a parte – ma di certo non meno importante – quello delle miste. Partiamo dall’X-Team: ci racconta come è andata la stagione Massimiliano Maltese, dirigente della squadra.

Gli strascichi. “La nostra mista ha patito l’andamento della stagione passata, che ha influenzato quella della stagione appena terminata. Purtroppo gli sforzi dell’allenatore (ndr. Walter Cognome) per indirizzare il gruppo e dare una giusta linea al gioco della squadra sono valsi solo in parte.”

La discontinuità. “Nel corso dell’anno gli allenamenti si sono svolti su un po’ tutti i fondamentali della pallavolo, che in una mista non sempre tutti riescono a concretizzare e a mettere in pratica se non in qualche sporadica situazione. Gli impegni personali, infatti, hanno influito molto sulla crescita del gruppo e soprattutto sul livello di gioco, che come la concentrazione è apparso molto discontinuo.

La disciplina. “Nelle ultime uscite la squadra era meno sotto pressione e ha giocato meglio, riuscendo a divertirsi pur perdendo e a uscire anche a testa alta nei confronti con altre squadre più organizzate. L’anno prossimo bisognerà sicuramente lavorare sul morale del gruppo e sulla disciplina, per evitare comportamenti a volte un po’ troppo fuori dalle righe che quest’anno hanno condizionato l’andamento della stagione. Andando in questa direzione, mi aspetto nella prossima stagione di poter raggiungere qualche risultato più gratificante, magari anche con l’innesto di due o tre elementi che sappiano dare un po’ di qualità al gruppo.”

MISTA PRO

A-Team

Chiudiamo la carrellata con le parole di Giuseppe Scali, allenatore e giocatore della squadra mista A-Team.

I risultati. “Siamo molto soddisfatti della stagione 2018/2019, durante la quale abbiamo vinto entrambi i campionati (invernale e primaverile) del campionato VolleyCup misto categoria TOP. Il risultato più bello, però, ce l’ha regalato il finale di stagione: se nelle final six della fase invernale non siamo riusciti a raggiungere la finalissima, in quelle primaverili ci siamo aggiudicati finalmente il titolo dopo diversi anni di tentativi! Questo ci ha permesso di poter partecipare alle finali nazionali di Cesenatico, durante le quali siamo arrivati terzi. A parte questo bellissimo risultato, il weekend di Cesenatico è servito a compattare ancora di più il gruppo.”

Le speranze. “Per il prossimo anno purtroppo perderemo dei validi elementi, ma speriamo che si uniscano a noi giocatori altrettanto validi perché il nostro obiettivo sarebbe quello di partecipare nuovamente alla Volley Cup, ma questa volta nella categoria superiore – la ELITE B. Questo perché pensiamo che sia giusto cercare di migliorarsi sempre mettendosi in gioco.”

Grazie. “Un ringraziamento alla società che ci ha sempre supportato durante l’intera stagione.”


No Giuseppe, grazie a voi e a tutti i nostri atleti, i supporter e le persone che ci hanno aiutatoper l’impegno dimostrato durante la stagione appena passata!